Print Friendly and PDF

La Forma Mentis di De Ponti e Risch da Viasaterna a Milano

barbara de ponti Barbara De Ponti, Aequorea Victoria Time Code, grafite su carta, 2017

Milano. La Galleria Viasaterna presenta Forma Mentis, progetto che raccoglie le opere di Barbara De Ponti (Milano, 1975) e Jens Risch (Rudolstadt, 1973).

Dal 24 gennaio al 16 marzo 2018 nello spazio meneghino sarà possibile ammirare i lavori dei due artisti –vicini per generazione e pratica artistica– protagonisti di un dialogo inedito creato a partire dalle loro somiglianze in quanto a sentire, metodo e rigore.

La mostra presenta per la prima volta a Milano l’ultimo progetto di Barbara De Ponti, Clay Time Code, insieme ad una serie di opere di Risch realizzate tra il 2011 e il 2016.

barbara de ponti
Barbara De Ponti, Aequorea Victoria Time Code, grafite su carta, 2017

>>Forma mentis, un titolo che parla da sé. L’esposizione ha il suo fulcro nel tema della forma, intesa sia come principio inerente la materialità sia come struttura mentale. Essa guida i gesti di entrambi gli artisti, mossi dalla volontà di arrivare all’estrema e perfetta sintesi tra concetto e concretizzazione nelle loro opere.

Clay Time Code, realizzata da Barbara De Ponti nel 2016, è una serie nata sul suolo di una particolare area geografica, il faentino, caratterizzata dalla presenza di un materiale specifico risalente a 400 milioni di anni fa: l’argilla azzurra del Mare Pleistocenico. L’artista ha individuato alcuni micrororganismi fossili e, attraverso delle sculture in ceramica che li riproducono in scala aumentata e dei disegni su carta, li ha “riportati in vita” nella sua arte, utilizzando i materiali originari.

barbara de ponti
Barbara De Ponti, Globorotalia Puncticulata S1 from the series Clay Time Code Argille Azzurre, 2016

Un elogio alla lentezza che accomuna anche il lavoro di Risch. A partire dal 2001 l’artista si è esclusivamente dedicato ad una serie di sculture costituite da fili di seta, lunghi circa un chilometro, intrecciati su sé stessi fino a creare un groviglio impossibile da districare.

Un lavoro meticoloso, se consideriamo che l’autore ha passato gli ultimi 15 anni ad annodare i fili e a registrare su una serie di tavole tutti i passaggi delle due operazioni.

Jens Risch
Jens Risch, Silk piece VI1000, seta bianca, 2015-2017

Nulla si crea e nulla si distrugge. Quello che cambia non è il materiale ma solo il suo aspetto.

Nella totalità dell’esposizione le opere dei due artisti sorprendono continuamente lo spettatore che si ritrova stravolto, incapace di riconoscere davvero quello che ha davanti.

Mistero, ambiguità, stratificazione: sono questi i termini che legano i lavori di Barbara De Ponti e Jens Risch. Seppur con modalità e risultati diversi, gli artisti sembrano interrogare lo spettatore sulle proprie capacità di guardare.

Jens Risch
Jens Risch, Notes for Silk piece, 2015

Informazioni utili

FORMA MENTIS

Doppia personale di Barbara De Ponti e Jens Risch

 24 gennaio – 16 marzo 2018

Inaugurazione martedì 23 gennaio 2018, dalle 18.00 alle 21.00

Apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 19.

Mattine e sabato su appuntamento.

VIASATERNA, Via Giacomo Leopardi 32, Milano

+39.02.36725378

Commenta con Facebook

leave a reply

*