Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Barbero Ernesto 1887 – 1936

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Barbero Ernesto

Ernesto Barbero (Torino, 13 luglio 1887 – Torino, 3 settembre 1936) è stato un pittore italiano.

Biografia

Nato a Torino il 13 luglio 1887, autodidatta.

Comprese subito che la tecnica divisionista era la più rispondente al suo temperamento e alla sua sensabilità per le ricerche della luce e dell’aria.

A ventiquattro anni partecipò alla prima mostra importante, e precisamente all’Internazionale di Torino del 1911, nel Villaggio alpino, col quadro “Luce ed Ombra“, (proprietà Erick Elliel di Colonia) e con “Luci del mattino“, proprietà Ansaldi.

In seguito prese parte alle principali mostre italiane, comprese le Biennali di Venezia e di Roma, e tenne esposizioni personali anche all’estero: a Montevideo, Cairo, Vienna, Praga ecc. Le sue opere si trovano in parte in collezioni private in Italia e fuori.

Visse molti anni all’estero e poté formassi una cultura artistica attraverso i viaggi e durante le lunghe soste nelle più importanti gallerie d’Europa.

Numerose furono le sue conferenze in città straniere per estendere la conoscenza e il culto di Giovanni Segantini, di Giuseppe Pellizza da Volpedo e del divisionismo italiano. Coltiva pure la xilografia, specie a colori, nel periodo 1920/1930.

Morì il 3 settembre 1936 a  Torino.

 

Alcune opere:

Uscita dall’ovile (1909)

Delizie (1912)

Il portale della Chiesa delle Grazie a Milano (1912)

Vaso di dalie (1916)

Paesaggio montano (1917)

Luci e colori sul mare (marina del Ponente Ligure) (1917)

Nel giardino (1919)

Notturno davanti alla chiesa (1919)

Tripudio di fiori (1920)

Gondole a Venezia (1920)

Grotta a Taormina (1921)

Grotta a Taormina (1921)

Berlin-Herkules Ufer (1922)

Vaso di fiori (1922)

Wien-Heilingestadt (1922)

Grunewald Feed Berlin (1922)

Laguna di Venezia (1924)

Cappella del Sacro Monte Santuario d’Orta (1925)

Il leone di san Marco (1926)

Madre (1927)

Sotto La Pergola – Il Viale Dei Gigli (1927)

Il portico a Capri (1927)

La Madre – Pecora E Agnellino (1927)

Angolo di paradiso (1929)

Primavera sul ghiacciaio (1930)

Vespero (1935).

 

Translate »
ArtsLife History

GRATIS
VISUALIZZA