Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Borsa Roberto 1880 -1965

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Borsa Roberto

Roberto Borsa (Milano, 30 agosto 1880 – Milano, 28 giugno 1965 ) è stato un pittore italiano.

Biografia

Roberto Borsa nasce il 30 agosto 1880 a Milano, in corso di Porta Vittoria 50.

Il padre, Francesco, è amministratore del Collegio delle Stelline; la madre Olimpia Schirelli è originaria di Monza.

Francesco vorrebbe che il figlio seguisse le sue orme.

Ma Roberto, dopo studi tecnici, a diciotto anni, sfidando le opposizioni familiari, si iscrive all’Accademia di Brera e frequenta i corsi di Giuseppe Mentessi e Cesare Tallone.

Con attestato a firma del presidente Camillo Boito, in data 14 agosto 1912, l’Accademia stessa lo nominerà Socio Onorario per “la benemerenza acquistata nella arti”, a soli trentadue anni.

Nel 1909 Roberto Borsa avvia ufficialmente il suo ricchissimo itinerario espositivo partecipando alle mostre della Permanente e della Famiglia Artistica, due fra i più prestigiosi sodalizi culturali milanesi.

Raccoglie, da subito, i primi consensi critici; la Venezia e la Testa proposti alla Famiglia Artistica colpiscono per lo stile «robustissimo e caldo» e la pittura «brillante e animosa», come scrive la stampa dell’epoca.

Già in questi esordi, dunque, c’è molto di Borsa, del suo linguaggio di matrice cromatica, in cui la materia è di derivazione impressionista, mentre l’approccio resta elaborazione costruita e personale del dato visivo, filtrata alla luce del divisionismo e, nell’attenzione al reale, erede dell’ondata verista del secondo Ottocento.

Da quel 1909, tranne una permanenza di alcuni mesi a Parigi, la presenza a importanti esposizioni (Milano, Torino, Venezia, Firenze, Roma, Londra…), è ininterrotta e affiancata da numerose rassegne personali e riconoscimenti.

Nel 1952 vince il primo premio, allora molto ambito, alla Mostra degli Artisti Lombardi a Gallarate, con il dipinto Cirenaica.

Roberto Borsa fu tra i protagonisti della vita culturale milanese, promotore di eventi e collaboratore delle istituzioni cittadine.

Sue opere sono alla Galleria d’Arte Moderna, a Brera, alla Quadreria dell’Ospedale Maggiore, al Museo di Milano, nelle Raccolte della Provincia di Milano, oltre che al Comune di Cuggiono, alla Galleria d’Arte Moderna di Monza, alla Galleria Giannoni di Novara…

Un dipinto fu acquistato a Londra per il Museo di Tokio.

Alla morte, avvenuta a Milano il 28 giugno 1965, sul “Corriere d’Informazione” il critico Mario Lepore scriveva di lui:

«…figura molto nota nell’ambiente artistico, che ne apprezzava il talento e le doti umane».

 

Alcune opere:

Chiaro di luna in sordina (1908)

Scorcio di canale a Venezia (1909)

Ritorno dal mercato

I rifiuti della città (c.1910)

Frachtschiffe im Hafen von venedig (1910)

Venezia (1910)

Scorcio di campagna con casolare (1914)

Pegli (1918)

Fanciulla in rosa (1919)

L’Anfiteatro di Siracusa (1919)

Il lago di Como da San Maurizio (1919)

Paesaggio montano con baite (Valsassina) (1921)

Esino (1928)

Vicolo di paese (1928)

Mattino (1931)

Ponte di Legno (1938)

Pianazzo (1941)

Chiese (1946)

Paesaggio lombardo (1948)

Cirenaica (1952)

Marina a Rapallo (1954)

Donna con ventaglio

Impressioni a Chioggia

Natura morta con fiori

In Val Vigezzo

Veduta di Canale in Olanda, acquarello

Polli, acquarello

Scorcio di paesaggio montano, acquarello

Il ponte di Castelletto di Cuggiono

Vecchio forno

Il mulinetto

Chiesa vecchia da piazza San Giorgio.

 

Translate »
ArtsLife History

GRATIS
VIEW