Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Bozzalla Giuseppe 1874 – 1958

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Bozzalla Giuseppe

Giuseppe Bozzalla (Biella, 2 marzo 1874 – Pollone, Biella, 14 febbraio 1958) è stato un pittore italiano.

Biografia

Giuseppe Bozzalla nasce a Biella il 2 marzo 1874.

Si iscrisse su suggerimento di Lorenzo Delleani all’Accademia Albertina di Torino, dove diventò suo allievo e di Giacomo Grosso.

Esordì nel 1903 alla Promotrice delle Belle Arti di Torino dove espose con regolarità fino al 1947.

Uno tra i suoi primi quadri, Tra colori e vapori, del 1905, ispirato al lavoro manuale, venne acquistato dal re (Roma, Quirinale).

Fu presente alla rassegne annuali del Circolo degli Artisti di Torino fino al 1946 e nel 1922 venne invitato alla Biennale di Venezia.

Paesaggista di pregio, ritrasse il biellese e il Piemonte in tutte le sue più belle angolazioni con luci e colori che ancora oggi ci permettono di riconoscere con forti emozioni i nostri luoghi.

Alcune sue opere sono collocate sia alla Galleria d’Arte Moderna di Torino che al Museo del Territorio Biellese.

Tra le sue opere, per lo più in collezioni private, ricordiamo: Il torrente d’inverno (acquistato dal Municipio di Torino per la Galleria d’arte moderna, 1910); L’ultimo raggio sulla Ranzola; Prima neve; Sotto la pergola; Verso la vallata; Processione in montagna; A messa prima; Nevicata a Gressoney; Luci mattuttine; Nella pace del santuario; Casolari sotto la luna; Nella conca d’Oropa;Ombre e luci di primavera; Ultima neve; Nella brughiera biellese (acquistato dalla Cassa di Risparmio di Torino); Faggi.

Interessanti pure i suoi pastelli, per immediatezza di esecuzione e freschezza compositiva; una cinquantina, rappresentanti marine, vennero esposti alla Galleria Martina di Torino nel 1942.

Prese parte a molte importanti esposizioni nazionali e venne invitato a varie mostre francesi e inglesi.

A Torino espose alla Promotrice delle belle arti (1903-05, 1908-10, 1914, 1919, 1923-24, 1926-28, 1930-36, 1938-39, 1941, 1945-47)e al Circolo degli artisti (1903-05, 1907-17, 1919-41 [si veda, per il 1937, Emporium, LXXXVI, p. 396], 1944-46); tra le altre mostre, in Italia, ricordiamo la Biennale di Venezia del 1922 (Luci mattutine), le Quadriennali di Milano, la personale a Milano nel 1929.

Morì a Pollone, Biella, il 14 febbraio 1958 all’età di 84 anni.

 

Altre opere:

The Red Jacket (1892)

Landscape with mill along a river (1899)

Verso l’autunno (biellese) (1904)

Bewölkter Himmel (1904)

Boats at Sestri Levante, Italy (1906)

Monte Barone a Pollone (1908)

Paesaggio nel Biellese (1909)

Paesaggio a Pollone ante (1915)

Monte Barone d’inverno (1917)

Fiori (1921)

Mareggiata a Pieve Ligure (1937)

Il Monte Barone da Pollone (1940)

In spiaggia (1940)

Marina (1941)

La serra d’Ivrea vista dal biellese ante (1942)

Pascoli nel biellese 1/9 (1944)

Paesaggio invernale 12/2 (1948)

Paesaggio innevato (1951)

Vapore in mare

Torrente ad Oropa

Il monte Barone

Donna in costume biellese

Autunno in brughiera

Nevicata in montagna (Pollone)

Paesaggio con Figure

Il pizzo bernino al levar del sole

Marina

Baite sotto la neve

Paesaggio innevato con cacciatore

La venditrice di mele.

 

Translate »
ArtsLife History

GRATIS
VIEW