Menu di navigazione+


Cerca
In

Mosaico

Inserito in LE TECNICHE DELL'ARTE

Tecnica consistente nel commettere, su una superficie (pavimento, parete), schegge di varia forma (opus sectile) o piccoli dadi (tessere, opus tessellatum) di pietra, marmo, pasta vitrea, disposti secondo un disegno. Talvolta la disposizione delle tessere seguiva un andamento ondulato (opus vermiculatum). Il procedimento operativo si svolgeva in tre fasi: 1, il pictor imaginificus eseguiva il disegno. 2, il parietarius riportava il disegno sulla parete. 3, il musivarius disponeva le tessere su un fondo di stucco, malta, paglia e pozzolana. La disposizione delle tessere variava di inclinazione a seconda dell’effetto che si desiderava ottenere con l’incidenza della luce. Già in uso in Babilonia, in Egitto, in Grecia, il m. incontrò grande favore a Roma, e per il carattere astratto, simbolico che dà alla figurazione, fu particolarmente adottato dall’arte bizantina.

Translate »
Vai alla barra degli strumenti
ArtsLife History

GRATIS
VIEW