Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Abbott Mary 1921

Inserito in ARTISTI

 

Mary Abbott (New York, 1921) è un’artista americana appartenente alla New York School di expressionisti astratti. Vive e lavora tra Manhattan (NY) e Southampton.

 

Biografia

Mary Abbott vanta un pedigree impressionante: un discendenza da luminari come il presidente John Adams e il generale Robert E. Lee. Figlia del Comandante Navale e consigliere militare Henry Abbott edi Elisabetta Grinnell, poeta e scrittrice.

La Abbott è cresciuta soprattutto a Manhattan, dove ha frequentato la Miss Chapin’s School, laureandosi nel 1939. Ha anche trascorso del tempo a Washington, DC, Concord, Massachusetts e Southampton. All’età di dodici anni si iscrive alla Saturday classesi presso la Art Students League di New York; sino alla fine del 1930, dove ha frequentato i corsi di perfezionamento, lavorando sotto il pittore George Grosz. Durante tutto questo periodo, fece conoscenza con il lavoro di maestri pittori quali Cimabue, Tintoretto, Delacroix, Cézanne, Matisse, i quali influenzarono non poco la sua arte. Sui suoi viaggi estivi alla capitale della nazione, Abbott ha anche studiato con Eugene Weiss al Corcoran Museum School.Dopo la seconda guerra mondiale, Abbott ha aderito al “Gruppo del centro”, che rappresentava un gruppo di artisti che ha vissuto a Manhattan. Nel 1946, ha fondato uno studio sulla Tenth Street a Manhattan. Nel corso del 1950, Abbott ha cominciato a lasciare il segno nei circoli d’arte di New York, esponendo il suo lavoro presso ambienti commerciali locali, tra cui il leggendario Stable Gallery, dove è stata inclusa negli annuali del 1954, il 1955 e il 1957. I suoi dipinti di questo periodo consisteva di all-over composizioni composti in olio, carboncino e bastoncini d’ olio. Nel 1959, Abbott ha esplorato il concetto astratto espressionista di espressione dell’inconscio, collaborando con la poetessa e critica Barbara Guest. Nel 1966, Abbott ha acquistato una piccola casa a Southampton, dove trascorreva le sue estati. Ha continuato a creare dipinti e disegni caratterizzati da colpi energici che rivelavano la sua risposta al suo ambiente, il suo sentimento innato per il suo mezzo e il suo uso del colore per creare un’atmosfera. Dal 1974 al 1977 la Abbott ha insegnato presso l’Università del Minnesota, momento in cui ha approfondito ulteriormente lo studio dei cromatismi. Tornata a New York, ha acquisito un loft su West Broadway e rivolse la sua attenzione su una serie di dipinti di fiori che pulsavano energia e colore.

Abbott ha avuto molte mostre personali e ha partecipato a mostre collettive negli Stati Uniti e all’estero, tra cui la mostra del 2008,The Persistence of Abstraction, che si tenne presso il Museo Pushkin State of Fine Arts a Mosca. Nel 2011 è stata la destinataria del ArtHampton Lifetime Achievement Award, una distinzione conferita ad un’artista che ha dato un contributo significativo alle arti visive.

Esempi del lavoro della Abbott sono disponibili presso la Galleria Avram, Southampton College, il Museo d’Arte americana Smithsonian a Washington, DC, e in molte collezioni private.

 

Mostre personali (Selezione)

 

1950-60: Robert Keen Gallery, Southampton, NY;
1964, 65, 66: Kornblee Gallery, New York, NY;
1967: “In Loft,” New York, NY; Galerie Kleber, Paris, France;
1974: College of St. Catherine, St. Paul, MN; Groveland Gallery, Minneapolis, MN;
1974, 75: Carleton College, Northfield, MN;
1977: Ann Hathaway Gallery, Washington, D.C.;
1978: St. Benedicts, St. Joseph, MN; Lake Gallery, Minneapolis, MN;
1985: Ingber Gallery, New York;
1986: Benton Gallery, Bridgehampton, NY;
1988, 90, 93: Benton Gallery, Southampton, NY;
1997: Arlen Bujese, East Hampton, NY.
2007: McCormick Gallery, Chicago, IL

 

Mostre collettive (Selezione)

 

1952: Kootz Gallery, New York;
1952-56: Tanager Gallery, New York;
1954, 55, 57: “New York Painting and Sculpture Annual,” Stable Gallery, New York City;
1955: “Poets Choose Painters,” Tibor de Nagy Gallery, New York City;
1956: “Recent Drawings USA,” Museum of Modern Art, NY; Colorado Springs Fine Arts Center, Colorado;
1959: “Poetry and Painting,” Kornblee Gallery, NY;
1964: Guild Hall Museum, East Hampton, NY;
1965: Long Island University, NY;
1966, 77, 87, 90: Benson Gallery, Bridgehampton, NY;
1970, 1993: “Works on Paper,” Weatherspoon Art Museum, University of North Carolina at Greensboro;
1970: Poindexter Gallery, NY;
1976: Landmark Gallery, New York;
1977: “Eight Artists, Minnesota, U.S.A.,” Projects Arts Center, Dublin, Ireland;
1977, 85: University of Minnesota; Minneapolis Institute of Art, Minnesota;
1985: Ingber Gallery, New York;
1990: “East Hampton Avant–Garde; A Salute to the Signa Gallery,” East Hampton, NY;
1991, 92: Benton Gallery, Southampton, NY;
1992: “Artists for the United World,” United Nations, UN Plaza, New York; National Academy of Design, New York; Sidney Mishkin Gallery, Baruch College, New York;
1992, 93: Anita Shapolsky Gallery, New York;
1993-2000: Arlene Bujese Gallery, East Hampton, NY;
2007: “Suitcase Paintings: Small Scale Abstract Expressionsim,” circ. Georgia Museum of Art, Athens, Georgia;
2008: Mary Abbott and Sally Egbert, Spanierman Gallery at East Hampton[2] 2009: “1959”, McCormick Gallery, Chicago, Illinois

 

 

 

 

 

 

 

Translate »
Vai alla barra degli strumenti
ArtsLife History

GRATIS
VIEW