Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Radi Paolo 1966

Inserito in ARTISTI

 

Paolo Radi (Roma, 1966) è un artista italiano. Vive e lavora a Roma.

 

Biografia

Paolo Radi, diplomato all’Accademia Di Belle Arti di Roma nel 1988, esordisce nel 1992 alla rassegna “Giovani artisti IV” al Palazzo delle Esposizioni di Roma.
Paolo Radi incentra la sua ricerca artistica sul rapporto tra spazio e forma, scultura e pittura. Partendo da un concetto di spazio non statico, ma costantemente variabile, Radi studia gli effetti che esso ha sulla forma, che non può essere più definita ma che deve necessariamente dare al fruitore l’idea di un’opera che abbia in sé una dinamica.

La pratica estetica di Paolo Radi si compone di due periodi: il primo in cui affronta la progressiva sparizione della pennellata e del colore; il secondo in cui la rappresentazione del bianco è un’apparizione fuggitiva che s’illumina nella composizione delle pieghe.
Oggetti indefiniti dalle tonalità evanescenti sono catturati con tutto il loro potenziale dall’artista che liberandoli da una forma limitante li trasforma in materia luminosa mutevole. In un gioco di ombre, le sagome di luce, a volte colorate, sembrano apparire e scomparire sotto uno strato trasparente di PVC che le avvolge come una “membrana” o “una pelle”.
Le linee biomorfe delle sue opere ricordano una matrice surrealista di grande intensità simbolica, evocatrice di una produttività immaginifica della forma in movimento, che Paolo Radi riesce a trasformare in nuovi equilibri.

Mostre personali (Selezione)

Nel 2013 Paolo Radi – Alzando lo sguardo, Roma, ANNAMARRACONTEMPORANEA

Nel 2011 Paolo Radi – Oltre la Pittura: presenza tra materia e luce. Opere 2003-2011, Abano Terme, FIORETTO ARTE CONTEMPORANEA – GALLERIA AL MONTIRONE

Nel 2010 Paolo Radi – Ossidiana, Roma, GALLERIA MARCHETTI

Nel 2007, Paolo Radi – Eco Visionario, Catania, LIBRA ARTE CONTEMPORANEAMiArt, stand personale, Galleria Spazia, Milano;
Indefinito continuo, Galleria Spazia, Bologna.

Nel 2006, Del silenzio stesso, Galleria Plurima, Udine;
Corpocircuito, Fioretto Arte, Padova.

Nel 2005, La luce dei “corpi sottili”, Galleria d’arte Marchetti, Roma.

Nel 2003, Corporeo silenzio, Galleria Il Bulino, Roma.

Nel 2002, Premio Giovani 2002/Scultura, (1° Premio), Accademia Nazionale di San Luca, Roma;
Hanging, Sculpture Space, Utica, New York.

Nel 1999, Tempora, Muspac Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea, L’Aquila.

Nel 1996, Forme perenni, Associazione Mara Coccia, A. A. M. Architettura Arte Moderna, Roma.

 

Mostre collettive (Selezione)

 

Nel 2015 Mutevole Struttura, Bologna, GALLERIA SPAZIA
Asta di Opere d’arte contemporanea, Milano, TEATRO FRANCO PARENTI
XXXII Biennale di Alatri: Forme e figure dell’immaginario, Alatri, EX CONVENTO DI SAN FRANCESCO

Nel 2013 Oggettivamente, Bologna, GALLERIA SPAZIA
Emanuela Fiorelli/Paolo Radi – Il paradosso della superficie, Milano, FABBRI CONTEMPORARY ART
Emanuela Fiorelli / Paolo Radi – Di luce propria, Roma, CHIESA DI SANTA MARIA DEL POPOLO
EMANUELA FIORELLI/PAOLO RADI – Opere scelte, Roma, GALLERIA MARCHETTI

Nel 2012 Door to Door II EDIZIONE, Salerno, CENTRO STORICO

Nel 2011 Polvere negli occhi nel cuore sogni, L’aquila, LICEO SCIENTIFICO BAFILE
Romanesca #3, Roma, CASA DELLE LETTERATURE
11, Bologna, GALLERIA SPAZIA
King Size, Bologna, GALLERIA SPAZIA
Presente/Futuro, Milano, FABBRI CONTEMPORARY ART
Contemporanei a confronto, Catania, LIBRA ARTE CONTEMPORANEA

Nel 2010 Piccoli Contemporanei, Abano Terme, FIORETTO ARTE CONTEMPORANEA – GALLERIA AL MONTIRONE
10, Bologna, GALLERIA SPAZIA
Vittoria Biasi – Architetture del bianco, Roma, MLAC – MUSEO LABORATORIO DI ARTE CONTEMPORANEA
Agostino Bonalumi / Paolo Radi – Magnitudine Apparente, Milano, FABBRI CONTEMPORARY ART

Nel 2009 Bianca, Bari, MURATCENTOVENTIDUE ARTE CONTEMPORANEA
Una mano per Ail, Roma, PALAZZO LANCELLOTTI
Focus. Collettiva Giovani, Bologna, GALLERIA SPAZIA
Paolo Radi / Roberto Rizzo, Milano, FONDAZIONE ZAPPETTINI
Cromofobie, Pescara, AURUM
Molteplicità della scultura, Genova, CERRUTI ARTE
Paolo Radi – Immateriale mutevole, Bolzano, ANTONELLA CATTANI CONTEMPORARY ART

Nel 2008 XIII Biennale d’Arte Sacra Contemporanea. Magnificat, Isola Del Gran Sasso D’italia, MUSEO STAUROS D’ARTE SACRA CONTEMPORANEA
Inquadrare il riciclo, Udine, GALLERIA PLURIMA – dal primo al 31 agosto 2008
Concept Album. Metafore dello spazio. On Paper. Impluvium, Como, MILLY POZZI ARTE CONTEMPORANEA Wunderkammer, Como, MILLY POZZI ARTE CONTEMPORANEA – dal 19 aprile al 24 maggio 2008
Linea Aniconica, Ragusa, LIBRA ARTE CONTEMPORANEA- dal 15 marzo al 20 aprile 2008

Nel 2007, Paolo Radi / Gino de Dominicis – Vuoto a rendere, Roma, LAC – LIBERA ARTE CONTEMPORANEA
Generazione Astratta IV, Catania, GALLERIA D’ARTE MODERNA ALLE CIMINIERE
Bruno Munari: l’arte, il colore, il segno, Roma, IL MITREO
Spazio come materia, Milly Pozzi Arte Contemporanea , Como;
Allarmi 3, caserma De Cristoforis, Como;
Emanuela Fiorelli, Paolo Radi, Galleria Les Chances de l’Art Bolzano.
Annuale 2007 – L’Aquila città della Pace in nome di Celestino V, L’aquila, CHIESA DI SANTA MARIA DEI RACCOMANDATI
Rosengarten, Bolzano, ANTONELLA CATTANI CONTEMPORARY ART

Nel 2006, Fil Blanc Fondazione Zappettini per l’Arte Contemporanea, Milano;
X Biennale di Venezia, Mostra internazionale d’architettura: Italiay-2026. Invito a Vema. Arsenale Venezia Campo della Tana (VE);
XXXIX Premio Vasto, Vertigini: il fantastico oggettuale, Musei Civici in Palazzo d’Avalos, Vasto (PE);
XII Biennale d’Arte Sacra, San Gabriele, Teramo;
Il segno e la materia, Fioretto Arte, Padova;
Sincretiche Astrazioni, Fondazione Zappettini per l’Arte Contemporanea, Chiavari (GE);
5° Premio internazionale di scultura Regione Piemonte, Accademia Albertina, Torino;
M. Cinque, E. Fiorelli, P. Radi, Galleria Paola Verrengia, Salerno.

Nel 2005, Premio Lissone, Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, Lissone (MI);
Genius Loci, Artisti contemporanei a San Pellegrino, Viterbo;
Lucio Fontana e la sua eredità, Borgo medievale di Castelbasso (TE);
T.E.C. Le tecniche esecutive dell’arte contemporanea , Scuderie Aldobrandini, Frascati, Roma.

Nel 2004, Oltre il monocromo, Fondazione Zappettini per l’Arte Contemporanea, Chiavari (GE);
Roma Punto Uno, Pici Gallery, Seoul; Tokyo Design Center, Gotanda;
Kuchu Teien Tenbodai Sky Gallery, Osaka;
Parteniogenesi, poetiche del progetto, G.Alviani, A. Bonalumi, P. Radi, Galleria Civica

 

 

Translate »
Vai alla barra degli strumenti
ArtsLife History

GRATIS
VIEW