Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Ajmone Lidio 1884 – 1945

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Lidio Ajmone

Ajmone Lidio (Coggiola, Biella, 1884 – Andezeno, Torino, 1945) è stato un artista italiano.

Biografia

Lidio Ajmone frequentò l’Accademia Albertina di Torino e lo studio di Vittorio Cavalleri e guardò con attenzione i maestri ed amici Delleani, Tavernier e Bistolfi.

Partecipò alla prima guerra mondiale come capitano degli Alpini, e, ferito, ricevette una decorazione.

Successivamente seguì De Vecchi in Somalia (1925-1928).

Si dedicò alla pittura di paesaggio con soggetti esotici ed orientali e dimostrò interesse anche per le scene di genere: Sulla spiaggia (1922), olio su tavola, venduto da Christie’s nel 2003.

Fu un buon ritrattista di personaggi della corte sabauda.

Ritrasse i Sovrani d’Italia, il Duca degli Abruzzi e Benito Mussolini.

Partecipò a quasi tutte le esposizioni torinesi del Circolo degli Artisti e della Promotrice e a varie esposizioni a Novara, Genova, Casale Monferrato e Milano.

Gran parte della sua produzione venne distrutta durante la II guerra mondiale per una bomba caduta sul suo studio in via Po (1942).

Nel 1946 il Circolo degli Artisti di Torino gli dedicò una mostra retrospettiva, la prima dopo gli eventi bellici.

Morì ad Andezeno, Torino, nel 1945.

 

Alcune opere:

Autoritratto (1907/10)

Paesaggio (1908)

Paesaggio innevato (1908)

Barche a riposo (1909)

Paesaggio orientale (1910)

Campagna piemontese (1911)

Ritratto (1911)

Natura morta con aragosta (1912)

La folgore (1918)

Dopo la tempesta (1920)

Ritratto di Anna Vellan (1920)

Passeggiata nel giardino della villa (1921)

Spiaggia di Spotorno verso Noli (1921)

Veduta di Spotorno (1921)

Lago di Candia (1922)

Sulla spiaggia (1922)

Mattino sul lago d’Azeglio d’inverno» (1922)

Lo studio dell’artista (1923)

Nel bosco (1923)

Villa Borghese – Il tempietto di Esculapio – Roma (1923)

In Libia (1926)

Fanciulla somala la raccolta del cotone (1926)

Scena di vita africana (1927)

Notturno a Venezia (1928)

Impressione a Borgo Verezzi (1928)

Noli (1928)

Il termitaio (1929)

Paesaggio marino (1931)

Natura morta con vaso di rose tea (1934)

Tivoli, la Valle dell’ Aniene (1934)

Sole in vetta (Monte Bianco) (1936)

Baite in alta montagna (1937)

Vellan mentre affresca una sala del castello di Rodi (1940)

Oropa ottobre (1941)

Lussello (Alessandria) (1941)

Champoluc (1943)

Nei pressi di Andezeno (1943).

 

Translate »
Vai alla barra degli strumenti
ArtsLife History

GRATIS
VIEW