Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Bondioli Giovanni Maria 1868 – 1941

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Bondioli Giovanni Maria

Giovanni Maria Bondioli  (Chiari 1868 – Bergamo 1941) è stato un pittore italiano.

Biografia

Nasce il 6 gennaio 1868 da Ferdinando e da Agata Badiali. Frequenta la scuola superiore d’arte applicata all’industria di Milano e, successivamente, il corso speciale per l’insegnamento al disegno, la scuola d’ornato, la scuola del nudo ed il corso speciale di pittura presso l’Accademia di Brera.

Dal 1890 al 1894, frequentando Brera, vive una stagione intensa di studio, di esuberanza, di ricerca di un rapporto fecondo con l’arte a lui contemporanea. In quei cinque anni riceve importanti riconoscimenti accademici.

A Chiari insegna presso la scuola di disegno per artieri, dal 1894 al 1906, quando ne viene allontanato in modo “dispotico e immotivato, da parte di una civica amministrazione che non si fa carico del suo lavoro e non sa leggere il suo proficuo contributo”.

A Chiari il Bondioli tornerà solo nel 1927 per tenervi una sua personale.

Sposatosi nel 1904 con Gemma Borsato, sorella della scultore clarense Tullio Borsato, nel 1907 si trasferisce a Bergamo, dove insegna, assai apprezzato e stimato, in diverse scuole della città orobica.

Persona schiva, riservata, dedicata profondamente alla famiglia ed all’insegnamento, decide di “dipingere per sé”, lontano dalle mode e dalle correnti artistiche del tempo.

Allontanatosi giovanissimo dalla “scapigliatura”, refrattario agli echi dell’impressionismo dilagante in Italia alla fine dell’Ottocento, Bondioli va alla ricerca di un intimismo psicologico che ne caratterizza la prima stagione artistica.

Ai primi del secolo scorso l’artista clarense si cimenta in opere di narrazione storica, di verismo narrativo e di attenzione al naturalismo, sempre rigorosamente fedele ad una propria ricerca incessante e laboriosa, che non disdegna le avanguardie, ma non se ne fa assorbire.

Giovanni Maria Bondioli muore a Bergamo il 21 settembre 1941.

 

Translate »
ArtsLife History

GRATIS
VIEW