Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Oberto Antonio 1872 – 1954

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Oberto Antonio

Antonio Oberto (Baselica Bologna, Pavia, 1872 – Pavia 1954) è stato un pittore italiano.

Biografia

Nasce a Baselica Bologna, località della provincia Pavese.

Per dieci anni frequenta la Civica Scuola di Pittura sotto la guida di Pietro Michis, ottenendo tutti i principali riconoscimenti, il Premio Cairoli, nel 1889 e nel 1890 e il Premio Frank nel 1894 con un dipinto di storia civile pavese.

Nel 1897 partecipa alla Triennale di Brera e, sempre a Milano, espone nel 1901 alla Società Permanente di Belle Arti, dove sarà presente con assiduità dal 1912 al 1921.

Prende parte anche alle rassegne pavesi: nel 1909 alla Prima Esposizione d’Arte Pavese, nel 1913 all’Esposizione Nazionale di Belle Arti, nel 1927 alla Prima Mostra Provinciale di Belle Arti e alle mostre sindacali degli anni Trenta.

Escludendo una breve parentesi negli anni a cavallo dei due secoli, quando si riscontra uno spiccato interesse per soluzioni stilistiche e formali moderniste, la produzione pittorica di Oberto non si allontana dalla tradizione post-impressionista lombarda e i suoi soggetti principali sono vedute di Pavia e scorci paesaggistici del Ticino, rappresentati con angolazioni tardo ottocentesche e con pennellate rapide e vibranti.

A lui vengono affidati incarichi pubblici per la decorazione dei nuovi padiglioni del Cimitero Monumentale, del Collegio Ghislieri, dell’ospedale San Matteo, della Camera di Commercio, delle Poste e dell’Amministrazione provinciale di Pavia, dove affresca scene storiche e mitologiche con un linguaggio sciolto, brioso, cromaticamente efficace.

Antonio Oberto muore nel 1954 nella sua amata Pavia dove lascia splendidi esempi della sua arte.

 

Alcune opere:

Ragazza con ombrellino (1894)

Il conte Attendolo Bolognini (1894)

In studio (1897)

Studio di testa (1897)

Il sabato santo (1901)

In mezzo a fiori (1901)

Pastore in un paesaggio (1918)

Contadino con gregge in riva al fiume (1918)

Sulla riva del Ticino. Sullo sfondo Pavia e il Ponte Vecchio (1926)

Nel Ticino a Santa Sofia (1932)

Ritorno in paese

Natura morta con frutta e anello

Vaso di fiori.

 

Translate »
Vai alla barra degli strumenti
ArtsLife History

GRATIS
VIEW