Menu di navigazione+


ARTISTI: A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z


Cerca
In

Viazzi Alessandro 1872 – 1956

Inserito in ARTISTI, LE FIRME DEI PITTORI ITALIANI DELL'OTTOCENTO

Viazzi Alessandro

Alessandro Viazzi (Alessandria, 1872 – Genova, 1956) è stato un pittore italiano.

Biografia

Alessandro Viazzi nacque ad Alessandria e frequentò l’Accademia Albertina di Torino sotto la guida di Giacomo Grosso.

Perfezionò i suoi studi a Firenze presso l’Istituto di Belle Arti, dedicandosi particolarmente allo studio del nudo e della pittura toscana quattrocentesca.

Il suo esordio avvenne esponendo ritratti dal vero ed opere a carattere religioso.

Fondamentale fu il periodo da lui trascorso a Milano.

Qui venne in contatto con il pittore Gaetano Previati che lo avvicinò alla pittura divisionista: tale esperienza influenzò notevolmente le sue opere.

Nel 1906 si trasferì definitivamente a Genova, attratto dalla bellezza delle sue riviere e dal mare.

Eseguì paesaggi, marine e ritratti.

Raffigurò con grande passione e sensibilità vedute portuali e di vita marinaresca.

Fu un abilissimo pittore animalista (specialmente nel ritrarre cavalli da traino).

Citiamo alcuni titoli: “Cavalli sul greto”, “Piazza Caricamento” (Raccolta Consorzio del Porto), “Foce del Varenna” e “Traino di vagoni in porto” (Quadreria della Provincia di Genova).

In una mostra personale a Milano espose circa cinquanta dipinti raffiguranti vedute del porto di Genova.

Trattò anche la pittura murale affrescando la cupola del Duomo di Ovada, l’oratorio di Campoligure, la sala consiliare del Comune di Pegli e la chiesa di Sant’Antonio, sempre a Pegli.

Fra il 1933 e il 1935 il Comune di Genova acquistò due sue opere, “Il forte del Castelluccio di Pegli” e “Aspetto della vecchia Pegli”.

Alessandro Viazzi dimostrò una grande sensibilità pittorica, una notevole tecnica ed una pittura ricca di sfumature coloristiche.

Sue opere presso il Comune di Genova (Collezione Topografica), l’Oratorio di Campoligure, il Consorzio Autonomo del porto di Genova, la Quadreria della Provincia di Genova, il Comune di Genova Pegli, il Palazzo Episcopale di Genova.

Morì a Genova nel 1956.

 

Alcune opere:

Bambina (1903), pastello

Lungo il fiume (1910)

Mareggiata (1911)

Porto (1929)

Figura con cigni (1936)

Il lavoro nei campi

Laghetto in montagna

Trasporto di sabbia in riva al mare

Il porto di Genova

Tramonto

In primavera

Paesaggio

Bosco con figure

Gregge lungo la strada

Al pascolo

Danza allegorica

Chiesetta al tramonto

In riva al torrente

Nel parco

In riva al lago

Lago nel bosco

Incrociatore in mare aperto

Ritratto di nobiluomo

Madonna

Il lago dei cigni

Due cavalli al porto

Cavalli e carro sulla spiaggia

Alberi lungo il ruscello

Marina

Madonna con bambino

Carrera de caballos

Harbour scene with horses hauling wagons

Piazza with figures at a fountain

Melodia di primavera

Veduta Porto, acquarello

Quattro stagioni.

 

Translate »
ArtsLife History

GRATIS
VISUALIZZA