Print Friendly and PDF

Capolavori della Città Metropolitana di Napoli

Anton Sminck van Pitloo, Napoli dalla spiaggia di Mergellina, 1829, olio su tela, cm 48x35 Anton Sminck van Pitloo, Napoli dalla spiaggia di Mergellina, 1829, olio su tela, cm 48x35

Dipinti, sculture e oggetti di tradizione popolare saranno i protagonisti della mostra I Capolavori della Città Metropolitana di Napoli. Un’esposizione di una cinquantina di opere che saranno ospitata a Napoli a Palazzo Matteotti e la Reggia di Portici dal 25 novembre al 7 gennaio 2016.

Anton Sminck van Pitloo, Napoli dalla spiaggia di Mergellina, 1829, olio su tela, cm 48x35
Anton Sminck van Pitloo, Napoli dalla spiaggia di Mergellina, 1829, olio su tela, cm 48×35

Il percorso espositivo intende sottolineare l’attivissima promozione artistica che caratterizzò tutto il XIX secolo Negli anni venti del XX secolo, l’Amministrazione Provinciale si rilanciò negli acquisti di opere d’arte, una politica culturale attiva che segnò una netta ripresa, quando, nel 2003, furono acquistati 18 dipinti di paesaggio, dal ‘600 all’800, provenienti dalla dismissione di un’importante collezione napoletana, a confermare la scelta di prestigio e l’attenzione per incrementare il nucleo della collezione originaria con opere di qualità eccellente.

Pietro Fabris, Veduta di Santa Lucia, 1770 ca., olio su tela, cm 42x76,5_mostra I Capolavori
Pietro Fabris, Veduta di Santa Lucia, 1770 ca., olio su tela, cm 42×76,5_mostra I Capolavori

A Palazzo Matteotti vi si trovano sculture e dipinti che illustrano la storia dell’istituzione della Provincia di Napoli dall’età postunitaria ad oggi, con alcune opere emblematiche come l’acquerello del Cavallo sfrenato, commissionato nel 1876 dal duca di San Donato a Filippo Palizzi e il Ricordo del II Congresso Provinciale del 1905 dipinto su pergamena di Alfredo Girosi. Oltre ad essi, una serie di ritratti di personaggi celebri che furono veri sostenitori dell’arte e incoraggiarono la politica culturale dell’Italia unita, a Napoli.

Alfonso Simonetti, Il nastro rosso o la toletta della promessa, 1879, olio su tela, cm 120x80
Alfonso Simonetti, Il nastro rosso o la toletta della promessa, 1879, olio su tela, cm 120×80

Alla Reggia di Portici si segnalano due dipinti di Alexander Dunouy “Veduta del Campo di Piale” e “Veduta di Messina”, di Giuseppe Boschetto “La Sanfelice condotta al patibolo” , “Il tatuaggio” di Vincenzo Migliaro, “La pace domestica” di Giuseppe Sciuti, “Napoli da Mergellina” di Federico Cortese, “In villa” di Marco De Gregorio, “Ritratto di Garibaldi” di Saverio Altamura.

Giuseppe Sciuti, La pace domestica, 1870, olio su tela, cm 217x160_mostra i Capolavori
Giuseppe Sciuti, La pace domestica, 1870, olio su tela, cm 217x160_mostra i Capolavori

__________________________

INFORMAZIONI UTILI

 

I capolavori della Città Metropolitana di Napoli
A cura di Luisa Martorelli

– Palazzo Matteotti, Sala Cirillo, Piazza Matteotti 1, Napoli
– Reggia di Portici, Via Università 100, Portici

Inaugurazione  mercoledì 25 novembre, ore 10.30
25 novembre 2015 – 7 gennaio 2016

Orari
Palazzo Matteotti: venerdì, sabato, domenica e martedì 08/12, h. 10 – 18. Chiuso lunedì.
Reggia di Portici: martedì, mercoledì e giovedì, h. 9,30 – 13 venerdì, sabato, domenica e martedì 08/12, h. 10 – 18
Chiuso lunedì.

Ingresso libero

www.illuminiamoimonumenti.it

Commenta con Facebook

leave a reply

*