Print Friendly and PDF

Lo scultore iraniano Parviz Tanavoli non può lasciare il suo paese

lo scultore Parviz Tanavoli non puà lasciare l'Iran

Qualche giorno fa Parviz Tanavoli, il celebre scultore iraniano, ha affermato di non poter lasciare il suo paese dopo una denuncia da parte della polizia che lo accusa di aver “turbato l’ordine pubblico” con le sue opere. L’artista era atteso a Londra per presentare il suo ultimo libro di fotografie. Parviz Tanavoli doveva lasciare il territorio iraniano il 2 luglio per andare nella capitale inglese per presentare il volume Donne europee nelle case iraniane. Un viaggio che è stato annullato.

lo scultore Parviz Tanavoli non puà lasciare l'Iran

Il celebre scultore ha affermato “Ho saputo della denuncia da parte della polizia per delle false informazioni e per aver compromesso l’ordine pubblico”.  La denuncia dovrebbe essere nata su alcune sue opere esposte recentemente a Téhéran al museo Niavaran (antico palazzo reale) e un’altra esposizione alla galleria Shahrivar, intitolata Tanavoli e 50 anni di arte pop.

Il suo libro Donne europee nelle case iraniane rappresenta dei murales di donne europee, a volte nude, all’epoca della dinastia Safavide in Quatar dall’inizio del XVI secolo e l’inizio del XX secolo. La raffigurazione di donne nude è interdetta in Iran dalla rivoluzione islamica del 1979. Tanavoli più volte è stato criticato da numerosi ultra-conservatori iraniani per i suoi vecchi contatti conn la dinastia di Pahlavi, rovesciati dalla rivoluzione islamica del 1979.

fonte- lefigaro.fr

Commenta con Facebook

leave a reply

*