Print Friendly and PDF

Ce la farò anche Stravolta. Con Emanuela Aureli si apre la stagione teatrale estiva di Sibari

Si è aperta domenica 9 agosto con lo spettacolo dell’artista ed imitatrice Emanuela Aureli, accompagnata alla chitarra dal maestro Riccardo Medile, la stagione teatrale estiva presso l’Arena dei Laghi di Sibari

Porto turistico e complesso residenziale, storico e archeologico nato negli anni ’70 del XX secolo dalle opere di bonifica della zona è stato ribattezzato La Piccola Venezia, adiacente al sito archeologico dell’antica città e colonia achea della Magna Grecia Sybaris, di Thurii e della romana Copia al cui ingresso si trova il museo della Sibaritide.

Una carrellata di risate ed emozioni, da Patty Pravo a Loredana Bertè, passando da Sophia Loren, Celine Dion fino ad arrivare al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, senza dimenticare il dovuto omaggio a Pino Daniele e soprattutto al grande maestro Ennio Morricone. Uno scenario curato nei dettagli, un crescendo di battute, spettacolo, intermezzi musicali e grande umorismo che ha saputo divertire e commuovere allo stesso tempo.

Il talento comico e lirico della Aureli, un’artista capace di unire l’ironia e la comicità con la maestria canora e musicale, è stato accolto da un pubblico entusiasta nonostante le misure di sicurezza anti covid avessero in un primo tempo messo a rischio la riuscita della stagione culturale e turistica locale inaugurata dal Sibari Art Festival. Due serate (31 luglio e 1 agosto) a cura della casa editrice La Mongolfiera dedicata all’approfondimento sulla questione ecologica e sulla pandemia con esperti, docenti, ambientalisti ed artisti.
È così che il comune di Cassano allo Ionio, che ha lanciato la scorsa settimana con il sindaco Gianni Papasso la candidatura del sito archeologico della Sibaritide a patrimonio Unesco dell’umanità e che nella gestione dell’emergenza internazionale si è distinto per lungimiranza, prevenzione e sostegno al turismo e all’arte (un solo caso registrato dall’inizio della pandemia) è stato in grado di conciliare know how e bellezza, avvalendosi di un team, tra direttori artistici ed editoriali, storici, esperti, filosofi ed artisti, in grado di conciliare la divulgazione scientifica con la bellezza nella migliore delle tradizioni della cultura classica ed ellenica.

Commenta con Facebook

Altri articoli