Print Friendly and PDF

A Venezia 75 il genio e l’arte di Van Gogh visti da Julian Schnabel, At Eternity’s Gate

Van Gogh At Eternity’s Gate Willem Dafoe in At Eternity's Gate

Van Gogh At Eternity’s GateIn concorso a Venezia 75 il genio e l’arte di Van Gogh visti da Julian Schnabel, At Eternity’s Gate

Il genio e l’arte di Van Gogh visti da Julian Schnabel in un nuovo film: è stato presentato negli scorsi giorni in concorso a Venezia 75, ma nelle sale italiane arriverà il prossimo 3 gennaio, Van Gogh – At Eternity’s Gate. A dare il titolo al film un’opera di Van Gogh del 1890, Sulla soglia dell’eternità, che vede dipinto un vecchio sofferente che si tiene la testa tra le mani.

Van Gogh è uno degli artisti più amati dal pubblico, uno dei più commercializzati e brandizzati. Al cinema è già stato portato da grandissimi registi, da Minnelli (Brama di vivere del 1956, con protagonista, nei panni del pittore olandese, Kirk Douglas) a Akira Kurosawa (in Sogni, 1990), da Robert Altman (Vincent & Theo del 1990, con Tim Roth) a Alain Resnais, che nel 1948 gli ha dedicato un documentario. Tra i più recenti è da ricordare inoltre il successo di Loving Vincent.

At Eternity’s Gate
At Eternity’s Gate, Vincent van Gogh, 1890, Kröller-Müller Museum, Otterlo

Ora è il turno di Julian Schnabel che dirige Willem Dafoe nei panni di Van Gogh in At Eternity’s Gate, dal 3 gennaio al cinema. 22 anni dopo il suo Basquiat, Julian Schnabel, premiato regista di Prima che sia notte e Lo scafandro e la farfalla, torna a parlare tramite il grande schermo della grande arte e lo fa focalizzandosi sugli tormentati anni della vita di Vincent van Gogh.
Ad interpretare il pittore olandese troviamo Willem Dafoe (Platoon, Un sogno chiamato Florida), che questa prova d’attore punta alla Coppa Volpi.

La pellicola si concentra su quel periodo che va dal burrascoso rapporto con Gauguin nel 1888 fino al colpo di pistola che gli ha tolto la vita a soli 37 anni. Un periodo frenetico e molto produttivo che ha portato alla creazione di capolavori che hanno fatto la storia dell’arte.Van Gogh At Eternity’s Gate

Commenta con Facebook

leave a reply

*