Print Friendly and PDF

Marcel Duchamp alla GNAM

Marcel Duchamp Roue de bicyclette, 1913 (1964) [Ruota di bicicletta] ready-made: ruota di bicicletta con forcella montata su sgabello di legno dipinto, cm 126,5 Roma, Galleria nazionale dʼarte moderna inv. 9734 - 1998, dono di Arturo Schwarz © Succession Marcel Duchamp, by SIAE 2013

Duchamp Re-made in Italy

Marcel-Duchamp
Marcel Duchamp,
Hauts-de-Seine. Neuilly-sur-Seine. Nel suo studio, 1968
Constrasto/©Henri Cartier-Bresson/magnum
(Copertina del catalogo)

8 ottobre – 9 febbraio 2014, Galleria Nazionale D’Arte Moderna

L’omaggio all’artista più discusso del panorama dell’arte del ‘900, Marcel Duchamp, è in scena a Roma alla Galleria d’arte Nazionale Moderna.

Si celebra Duchamp 50 anni dopo il suo viaggio in Italia e 100 anni dopo la creazione del suo primo  ready-made: “Ruota di bicicletta”, del 1913.

Marcel-Duchamp
Marcel Duchamp
Roue de bicyclette, 1913 (1964)
[Ruota di bicicletta] ready-made: ruota di bicicletta con forcella montata su sgabello di legno dipinto, cm 126,5
Roma, Galleria nazionale dʼarte moderna inv. 9734 – 1998, dono di Arturo Schwarz © Succession Marcel Duchamp, by SIAE 2013

La grande rassegna verte sulle opere storiche di Duchamp provenienti parte del lascito di Arturo Schwarz. E’ una sorta di racconto che delinea il viaggio in Italia dell’artista, dal 1964 e il 1965 e delle contaminazioni  che ha sviluppato nei riguardi degli altri artisti italiani entrati in stretto contatto con lui.

Il percorso inizia con la ricostruzione degli anni milanesi, la tappa alla galleria d’arte dello storico-collezionista-mercante-editore Arturo Schwarz nel 1964 e nello Spazio Gavina  di via Condotti a Roma nel 1965 con l’allestimento di Carlo Scarpa.

Marcel Duchamp incontra così a Milano Enrico Baj, Sergio Dangelo, protagonisti del Movimento Nucleare fondato nel 1951, e il pittore Gianfranco Baruchello che in seguito stringerà con Duchamp una cara amicizia.

Marcel-Duchamp
Marcel Duchamp
In Advance of the Broken Arm , 1915 (1964)
[In anticipo per il braccio rotto] ready-made: pala da neve in legno e ferro galvanizzato, cm 132 x 34 x 15
Roma, Galleria nazionale dʼarte moderna inv. 9736 – 1998, dono di Arturo Schwarz © Succession Marcel Duchamp, by SIAE
2013

Nella prima sala espositiva della Galleria Nazionale (il percorso si snoda in 7 sezioni) esposti i suoi ritratti, foto d’epoca e una primissima opera ad olio del 1902, creato a quindi anni dal titolo “Paysage à Blainville”accanto alla quale è stata posta la sua scacchiera personale; Duchamp ha sempre amato giocare a scacchi, tant’è vero che si portava il gioco da viaggio sempre vicino in ogni suo viaggio.

Interessante nella mostra romana la sezione riservata al “Museo portatile” di Duchamp creato da lui stesso per riunire 70 pezzi-opera  riprodotti in miniatura conservati all’interno di una valigia Louis Vuitton.

Non mancano nell’ambito dell’interessante esposizione la sezione dedicata ai filmati dove egli stesso è il protagonista-attore come nel film: “Verifica Incerta” girato da Baruchello e Grifi  nel 1964-65 . Ed ancora la regia di Duchamp per “Anémic Cinéma” filmato nel 1926 con la collaborazione di Man Ray e Marc Allégret dove sono utilizzati dei dischi ottici, precursori dell’Optical Art, concetto ripreso più avanti da nei “Rotorellef” esposti ala mostra romana.

Il nucleo della rassegna sono i celebri “Ready-made”, replicati da Duchamp in accordo con Arturo Schwarz nel 1964 e donati da quest’ultimo alla Galleria Nazionale nel 1998.

Concludono la mostra sezioni dedicate alle realizzazioni grafiche come la serie di acqueforti su carta giapponese con soggetti appartenenti a studi realizzati nel 1915- 1923 e dei disegni tra i quali spicca quello preparatorio per la realizzazione di un “The glass and the Related Works “per la creazione di un Grande Vetro e alla più tarda creazione Dell’opera “Etant donné”.

La mostra è in collaborazione con Arthemisia Group, 24 Ore Cultura-Gruppo 24 Ore. I curatori sono Marcella Cossu, Giovanna Coltelli e Stefano Cecchetto con allestimento di Alessandro Maria Liguori, mentre la sezione Duchamp e gli artisti italiani è curata da Carla Subrizi. Catalogo Electa.

Marcel-Duchamp
Marcel Duchamp
Apolinère enameled, 1916-1917 (post 1937)
ready-made: latta serigrafata punzonata su carta stampata applicata su cartone, cm
24,4 x 33,9 Roma, Galleria nazionale dʼarte moderna inv. 9743 – 1998, dono di Arturo Schwarz © Succession Marcel Duchamp, by SIAE 2013

 

_______________________________

INFORMAZIONI UTILI:

Duchamp Re-made in Italy
Dall’8 ottobre al 9 febbraio 2014
Galleria Nazionale D’Arte Moderna
Viale Belle Arti 131, Roma
Orari: martedì-domenica : 10.30 alle 19.30

Commenta con Facebook

leave a reply

*