Print Friendly and PDF

Il ritratto dell’amante di Bacon all’asta da Christie’s

FRANCIS BACON (1909-1992), Portrait of George Dyer Talking, 1966 78 x 58in. (198.2 x 147.3cm.) Record d'artista. Battuto aEstimate: £30 m
Francis Bacon (1909-1992), Portrait of George Dyer Talking, 1966
78 x 58in. (198.2 x 147.3cm.)
Estimate: £30 m

13 Febbraio 2014, Londra

Dopo il record assoluto di Novembre con il suo Trittico di Lucian Freud venduto a 142m$ a New York, è grande l’attesa per Portrait of George Dyer Talking, il ritratto di George Dyer realizzato da Francis Bacon nel 1966. L’opera sarà infatti tra gli highlights dell’asta di Christie’s dedicata all‘Arte Contemporanea, che si terrà a Londra il prossimo 13 Febbraio 2014. 

Si tratta di un’opera che sin dal momento della sua creazione ha incontrato il massimo gradimento: dapprima esposto alla Galerie Maeght di Parigi e alla Malborough Fine Art Ltd. tra il ’66 e il ’67, il quadro prese poi parte alla leggendaria prima retrospettiva di Bacon organizzata al Grand Palais di Parigi nel 1971. Un paio d’anno dopo raggiunse il Museo de Bellas Artes di Caracas; nel 1993 il Museo d’Arte Moderna di Lugano; e nel 1999 partecipò ad una retrospettiva dell’artista organizzata a Yale, per poi essere battuto da Christie’s New York nel 2000 per $6,6milioni stabilendo il record d’artista.

Protagonista della tela è George Dyer, amante e musa ispiratrice dell’artista. I due si conobbero a Soho nell’autunno del 1963 e Dyer diventò il principale soggetto dei dipinti di quel decennio memorabile. Stimato £30 milioni, questo ritratto è il più grande tra quelli dedicati a Dyer ed è il più significativo tra quelli presentati all’asta negli ultimi 10 anni.

Commenta con Facebook

leave a reply

*