Print Friendly and PDF

Torino Film Festival, i vincitori dell’edizione 2020

Torino Film Festival 2020 PINO di Walter Fasano (Italia, 2020)
Torino Film Festival 2020
PINO di Walter Fasano (Italia, 2020)

38° Torino Film Festival, per la prima volta completamente online. Tutti i vincitori, da Botox al documentario su Pino Pascali

Quest’anno il Torino Film Festival, giunto alla sua edizione n° 38, ha visto diverse prime volte. È stata la prima edizione diretta da Stefano Francia di Celle e la prima a essere completamente online. Dopo un progetto iniziale con cui il Festival era stato pensato in versione ibrida, in corso d’opera si è dovuto correre ai ripari per riuscire a proporre un’edizione completamente in streaming, il più fruibile possibile dal proprio pubblico (sempre molto affezionato).

Così, su MYmovies, in 9 giorni di programmazione, sono stati proiettati 133 film – di cui 64 lungometraggi, 15 mediometraggi, 54 cortometraggi, 29 lungometraggi opere prime, 52 anteprime mondiali, 16 anteprime internazionali, 4 anteprime europee, 40 anteprime italiane. In questa edizione coraggiosa (ma, per forza di cose, minore) la qualità delle pellicole non è mancata, seppur senza grandi soprese (cosa che di solito qui succede). Oltre al vincitore, Botox di Kaveh Mazaheri, si sono fatti notare i titoli della sezione collaterale fuori concorso Le Stanze di ROL, tra questi Funny Face di Tim Sutton e Antidisturbios, miniserie TV spagnola di cui sono stati presentati i primi due episodi.

Tra i film premiati anche PINO di Walter Fasano , il documentario su Pino Pascali, “Per la capacità di tradurre un lavoro su commissione in un’esplorazione creativa libera e personale. Coniugando il ritorno al luogo d’origine con il paradosso, l’anticonformismo, il gesto vulcanico di Pascali, il film trasporta lo spettatore in una dimensione in cui materiali d’archivio, parole e suoni sono presenze vive che aprono un dialogo tra artista e cineasta”.

Per la prima volta l’evento è stato gestito completamente online, con nuove vie di comunicazione e di fruizione per quello che è uno degli appuntamenti culturali più importanti per la città, ma il Torino Film Festival non si ferma qui e propone una maratona di Capodanno, sempre su MYmovies, dalle 12 del 31 dicembre e per 24 ore. Programma e informazioni sul sito ufficiale del Festival.

Torino Film Festival 2020
BOTOX di Kaveh Mazaheri (Iran-Canada, 2020)

I PREMI UFFICIALI

TORINO 38 | Concorso Internazionale Lungometraggi
Giuria composta da Waad Al-Kateab (Siria), Jun Ichikawa (Giappone), Paola Randi (Italia), Martina
Scarpelli (Italia), Homayra Sellier (Iran).

Miglior film
BOTOX di Kaveh Mazaheri (Iran-Canada, 2020)

Premio Speciale della Giuria
SIN SEÑAS PARTICULARES di Fernanda Valadez (Messico-Spagna, 2020)

Miglior Attrice
MERCEDES HERNANDEZ (Sin señas particulares, Messico-Spagna, 2020)

Miglior Attore
CONRAD MERICOFFER (Camp de Maci, Romania, 2020)

Miglior Sceneggiatura
BOTOX di Kaveh Mazaheri e Sepinood Najian (Iran-Canada, 2020)

Menzione speciale
EYIMOFE THIS IS MY DESIRE di Arie & Chuko Esiri (Nigeria, 2020)

Torino Film Festival 2020
MOVING ON di Dan-bi Yoon (Corea del Sud, 2019)

TFFdoc – INTERNAZIONALE.DOC |Concorso Internazionale Documentari
Giuria composta da Stefano Cravero (Italia), Gaia Furrer (Italia), Paola Piacenza (Italia).

Miglior film per Internazionale.doc
THE LAST HILLBILLY di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe (Francia, 2020)
Per lo struggente racconto di un mondo in dissoluzione abitato da uomini e donne dimenticati costretti a fare i conti con l’illusione di un falso progresso. Per il rispetto e l’affetto dimostrato nei confronti dei personaggi, svelati poeticamente e senza retorica”.

Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc
OUVERTURES di The Living and the Dead Ensemble (Francia, 2020)
“Con questo film che dimostra il valore del lavoro collettivo, la Storia e il presente dialogano in un processo creativo colto nel suo farsi, in cui la ricerca procede liberamente e per divagazioni. Un viaggio profondo e affascinante nel concetto di rivoluzione e nell’identità di un Paese”.

TFFdoc – ITALIANA.DOC | Concorso Documentari Italiani
Giuria composta da Stefano Cravero (Italia), Gaia Furrer (Italia), Paola Piacenza (Italia).

Miglior film per Italiana.doc
PINO di Walter Fasano (Italia, 2020)
Per la capacità di tradurre un lavoro su commissione in un’esplorazione creativa libera e personale. Coniugando il ritorno al luogo d’origine con il paradosso, l’anticonformismo, il gesto vulcanico di Pascali, il film trasporta lo spettatore in una dimensione in cui materiali d’archivio, parole e suoni sono presenze vive che aprono un dialogo tra artista e cineasta”.

Premio Speciale della giuria per Italiana.doc
AL LARGO di Anna Marziano (Italia, 2020)
Attraverso il flusso immersivo delle immagini e delle parole la regista ci avvicina alla realtà del dolore e alle sue conseguenze sullo spirito dell’uomo: la solidarietà, la cura, il senso della sofferenza. In una conversazione a più voci in cui saggio, esperienza sensoriale e poesia si intrecciano”.

PREMIO FIPRESCI – Premio della Federazione Internazionale della Stampa
Giuria composta da Hala El Mawy (Egitto), Ariel Schweitzer (Israele), Silvana Silvestri (Italia).

Miglior Film Torino 38
MOVING ON di Dan-bi Yoon (Corea del Sud, 2019)
Per la sua visione sottile della famiglia, della crudeltà ma anche della tenerezza e dell’umanità che caratterizzano i rapporti familiari, per l’eleganza e la maturità del suo stile, la giuria Fipresci ha deciso di assegnare il suo premio al film sudcoreano Moving on del regista Dan-bi Yoon”.

Commenta con Facebook